sabato 6 maggio 2017

Alla riscoperta del Grazie

Ringraziare qualcuno è il segreto della felicità, sia per chi dice grazie sia per chi lo riceve, è un modo per dare importanza a qualcosa che si è fatto, a qualcosa che si è detto: è un modo per dare importanza a qualcuno.
“Grazie” è la migliore preghiera che chiunque possa dire. Grazie esprime gratitudine estrema, umiltà, comprensione.
~ Alice Walker

Ricevere un ringraziamento ci fa sentire bene, ci sentiamo utili, ripagati, il grazie aumenta la nostra autisma. Sentiamo di aveer fatto qualcosa di buono. Il Grazie ci motiva a fare di nuovo, a continuare a fare di più. Chi ringrazia sa che sta dando valore a questo gesto. I benedici della gratitudine sono anche a livello fisico e sociale.  Eh si, avete capito proprio bene! Ringraziare ci fa sentire più  aperti verso gli altri, produciamo più  endorfine (che ci fanno stare tanto bene!) E poi, alla fine, produrre stati positivi, pensieri e situazioni positive può aiutarci ad affrotaie meglio i periodi di stress  che, diciamocelo, a volte ci mandano davvero in crisi. 
Non ci credete? 
Allora vi parlo di Adam Grant e Francesca  Gino  che hanno esaminato, in alcuni studi di pubblicità  e marketing del Journal of Personality and Social Psychology un campone di persone alle quali veniva chiesto di aiutare un ragazzo a scrivere una lettera di accompagnamento  ad un curriculum vitae.
Sapete cosa è  emerso? 
Semplice e stupefacente. Quelli che hanno ricevuto un ringraziamento  da parte del giovane sono stati più  disponibili nel rifare la stessa cosa per un altro ragazzo rispetto a quelli  che non avevano ricevuto un grazie al termine del loro compito, meraviglioso e strano,  non trovate? 


● Dire grazie non è solo una questione di buone maniere. E una questione di buona spiritualità.
~ Alfred Painter●
Non vi basta ancora?  
Eccovi un altro motivo. Ringraziare aumenta la positività  ed è  risaputo che vivere positivamente sia una tecnica magica per stare e vivere meglio.
Un consiglio?
Ogni giorno, si ogni giorni,  ringraziate chi è  gentile con voi, ringraziate chi fa qualcosa per voi. Sia sul lavoro che uno sconosciuto per strada che vi raccoglie le chiavi. Ogni sera poi raccogliete  le idee e siate grati per le cose belle che la vita vi dà anche se magari non le avete trovate subito, sforzatevi, arriveranno. Vedrete che anche essere ringraziati vi farà  stare bene ed entrte in un circolo positivo di dare e ricevere meraviglioso di cui non riuscirete più a fare a meno.
GARANTITO! !

A volte bisogna ringraziare anche per qualcosa che non ci ha aiutato o magari ci ha fatto soffrire, perchè ogni esperienza dona alla vita un insegnamento, e la prossima volta si saprà come affrontarlo, quindi dovremmo imparare a ringraziare anche le cose negative perché  ci permettono di imparare come affrontare una cosa o come non sbagliare più  in alcune situazioni.
Una sola parola, logora, ma che brilla come una vecchia moneta: “Grazie!”
~ Pablo Neruda
Ancora non vi siete convinti che dire grazie e ricevere grazie fa bene? 
Riassumiamo  i tre principali motivi per cui dire grazie fa bene.
☆Essere in grado di dire “grazie” rende più felici.
☆Dire “grazie” fa bene alla salute e alla psiche.
☆Ringraziare aiuta nel rapporto con gli altri.
Dicendo “grazie” tu crei amore.
~ Daphne Rose Kingma
Ricorda:

Nessuno è più povero di colui che non ha gratitudine. La gratitudine è una moneta che possiamo coniare da soli, e spendere senza timore di fallimento.
~ Fred De Witt Van Amburgh
Proviamo a farci delle domande che sorgono spontanee quando si parla di ringraziare  anche le cose brutte che ci accadono.
 ♡Perché non ringraziare la vita per il fatto di averla? 
♡Perché non riconoscere agli altri i loro pregi e le caratteristiche che amiamo?
♡ perché non ringraziare noi stessi per la nostra integrità, il nostro coraggio e la nostra forza ?
Okay, dire grazie ed essere sinceramente grati fa bene, ma allora..perché tante persone fanno fatica a dire “grazie”? 
Bisogna dire che Quando facciamo qualsiasi cosa per qualcuno a cui teniamo, non ci aspettiamo “obbligatoriamente” quel “grazie”, segno di cortesia e di buona educazione. Quello che cerchiamo davvero è la riconoscenza, che si capisca che ci siamo preoccupati, che abbiamo dedicato non solo il nostro tempo agli altri, ma anche parte delle nostre emozioni . 
Le persone che non mostrano gratitudine di solito presentano caratteristiche definite e comuni:
◇ Negazione emotiva: evitano di aprirsi agli altri e spesso agiscono con diffidenza o in maniera autosufficiente. In realtà, mancano di una solida autostima e dentro sono piuttosto fragili.

◇ Agiscono con egoismo : si dimostrano ingrati e, a volte, anche superbi.
Non mostrare riconoscenza verso gli altri significa non riconoscere se stessi, di conseguenza sono persone che mancano di abilità emotive.
Impariamo a ringraziare anche noi stessi, dobbiamo darci amore e gratitudine, sempre... Anche quando soffriamo o sbagliamo.
Oggi sono grata alla vita di essere al mondo, sono grata per mia figlia, per avere persone che mi amano e mi incoraggiano, sono grata alla malattia per avermi ricordato e ricordarmi ogni giorno quali sono le cose davvero importanti. Sono grata avere me stessa per i sacrifici, per l'impegno che metto  nel non arrendermi. Sono grata all'amore per avermi alvererrendermiperto il cuore 

E voi??
Voi per cosa siete grati?

Giulia

Nessun commento:

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere interagire con chi mi legge ♡

Voce del verbo Amore

Amore, una sola parola ma quante sono le immagini che si creano nella nostra testa. Aprendo il dizionario ne vediamo una definizione: ...